Digital transformation

e crescita di impresa

per la PMI italiana

Copernico Smart Workspace - via Copernico 38, Milano

27 Marzo 2019

Inizio registrazione ore 14.30

15:00

Introduzione - Gli scenari della trasformazione digitale e le sue sfide per la PMI  

Mauro Biscotti - Founder e lead consultant Immaterialvalue

Cosa è la "trasformazione digitale" esattamente? In che modo può contribuire alla crescita dell'azienda? Che impatti comporta per l'organizzazione? 

In questa sezione introduttiva si richiamano alcuni concetti chiave della trasformazione digitale, analizzando brevemente i principali ambiti di adozione, il contributo che possono offrire per la la crescita ed i cambiamenti che comportano per l'organizzazione dell'azienda.

Il breve percorso si propone di fornire il contesto e la chiave interpretativa per lo sviluppo degli interventi successivi.

  • La trasformazione digitale

  • Strategie digitali e crescita

  • Gestire la trasformazione

  • Una diversa gestione delle tecnologie

  • Competenze e cultura digitale

  • Evoluzione organizzativa

 

15:30

Marketing B2B e acquisizione clienti 

Stefano Ferranti - CEO kMap

 

Come gestisce il marketing la tua azienda? Il marketing nell’ambito del B2B ha delle regole e delle caratteristiche specifiche, rese ancora più peculiari dal tessuto imprenditoriale italiano. Esistono regole, strumenti e metodi  -strettamente collegati alle vendite- che permettono di rendere prevedibile e profittevole l’attività di marketing B2B, in questa sessione vedremo quelle principali.

  • Come pensano, decidono e dove si trovano i tuoi clienti 

  • Il Dream customer: disegnare il tuo cliente ideale

  • Automazione della lead generation - contatti “caldi” per la tua forza vendita

  • Strumenti di business intelligence per le vendite

  • Come calcolare il ROI del tuo piano marketing

 

16:00

Big data in azienda per l’innovazione di successo 

Nello Pucillo - Senior Partner Wepower srl

 

Il tema dei big data è ormai da qualche anno di estrema attualità. Ma quali dati registrare e gestire, per essere efficaci?  E quali profili professionali occorrono per analizzarli, sintetizzarli e metterli proficuamente a disposizione delle organizzazioni?

All’interno di questa grande spinta verso la gestione delle informazioni e dei dati disponibili che le aziende dovrebbero finalizzare ad una migliore interpretazione del loro business, l’approccio proposto, Hintnova, contribuisce a delineare il  proprio percorso d’innovazione. Basandosi su strumenti di intelligenza artificiale, consente inoltre di indirizzare le aziende su possibili  step innovativi di successo.

La sfida intrapresa è basata su alcune motivazioni per noi importanti:

  • Fornire alle aziende uno strumento che, in una contingenza in cui è necessario sostenere il processo in maniera sistematica, orienti meglio l’individuazione e la scelta di “piste innovative”.

  • Sviluppare una metodologia che prendendo spunto da dati consuntivi (successo o insuccesso proprio e/o degli altri) consenta di guardare avanti per puntare ad innovazioni vincenti.

 

16:30

Presidiare i processi con strumenti digitali

Claudio Albiani - CEO Beenomio srl

 

L’innovazione impone alle aziende una visione d’insieme della complessità e l’adozione di sistemi che ne consentano una gestione efficace ed efficiente. Compliance, gestione del rischio e controllo dei processi diventano così leve per competere. La trasformazione digitale dei processi è in grado di garantire la definizione e la misurazione degli obiettivi ed il coinvolgimento di soggetti all’interno e all’esterno dell’organizzazione. In uno scenario come quello descritto, l’introduzione di sistemi evoluti ed integrati diventa un passo obbligato verso l’efficienza aziendale, in grado di garantire non solo uno standard organizzativo condiviso, ma anche tempestività ed efficacia verso la continua evoluzione normativa e legislativa.

 

17:00

Governance 

Paolo Franco - Partner 

 

Vediamo tutti i giorni come cambia il mondo e, nel mondo, l’azienda: dalle idee, all’architettura societaria, all’organizzazione del lavoro, ai contratti, al marketing.
Oggi tali attività sono svolte, di regola, da singoli professionisti, concentrati più sulla loro specializzazione, che non sul risultato d’insieme.
Nell’era dei big data, del passaggio al digitale, dell’intelligenza artificiale è, invece, indispensabile un approccio multidisciplinare.
Le informazioni da gestire sono tante e tali da richiedere, inevitabilmente, gruppi di lavoro ad hoc.
Una perfetta riorganizzazione aziendale, con una non corretta gestione degli esuberi o dei nuovi contratti, creerebbe danni; l’allocazione all’estero di asset aziendali, senza un adeguato approfondimento organizzativo, giuridico e fiscale, potrebbe rivelarsi deleteria; politiche di bilancio non oculate, anche se utili nel breve termine, potrebbero determinare dei problemi.
Un singolo intervento, pur giustificato, nel suo ambito specifico, rischia di non essere utile in un’ottica di insieme. Si deve evitare il rischio che “l’operazione riesca, ma il malato muoia”.

 

 

17:30

Chiusura/wrap up - L'orchestrazione della trasformazione digitale - i vantaggi del modello di sourcing a rete

Nello Pucillo - Senior Partner Wepower srl

Le esigenze e le opportunità derivanti dalla trasformazione digitale per le singole aziende richiedono un’attenzione particolare nel disegnare, in modo puntuale e coerente, il proprio modello di sviluppo in questo ambito.

In particolare per le PMI, ma non solo, la definizione di processi e strumenti necessari a realizzare trasformazioni digitali di successo richiede un elevato livello di customizzazione, soprattutto per evitare il rischio di imbrigliare l’azienda in una incoerente rigidità tecnologica.

 

La probabilità di questo rischio è molto elevata, dal momento che le competenze richieste per la realizzazione di un percorso di trasformazione digitale sono molto diversificate e richiedono forti capacità di integrare le aziende partner coinvolte nella realizzazione del progetto.

In quest’ottica quindi assume un’importanza fondamentale la scelta del modello di sourcing, che per gestire e superare la complessità di tali tipi di interventi, dovrà avere necessariamente la configurazione di un network che aggreghi le competenze specialistiche necessarie, garantendo nel contempo grande capacità di customizzazione e infine un adeguato project management.

 

18:00

Sessione Q&A

18:15

Aperitivo 

Agenda

 

ConNet

by WEPOWER SRL

Sede legale: Via Leone Tolstoi, 1

20146 - MILANO - Italia

PIVA: IT09462770968